Animazione con stile artistico utilizzando la timeline di Photoshop

Animare utilizzando uno stile artistico con la timeline di Photoshop

È importante utilizzare il software Adobe Photoshop per ottenere uno stile artistico grazie all’utilizzo dei vari pennelli. Con l’effetto degli strumenti a disposizione nella galleria o customizzabili è possibile creare un’animazione con stile pittorico. Questo è diverso per un programma vettoriale, che utilizza un altro tipo di calcolo per la resa della linea. Nella timeline di Photoshop tutti i fotogrammi possono apparire creativi ed eleganti per ottenere un risultato artistico perfetto.

Prima di tutto, dobbiamo posizionare un campo, dare area per il ritaglio nei diverse formati video.
Possiamo avviare quella che viene chiamata la bozza dell’animazione. Bisogna fare diversi test per verificarne il funzionamento. Questa parte è molto importante, il successo dell’animazione dipende nella costruzione di un movimento che sappia essere accattivante e che sappia seguire le giuste dinamiche del movimento.
Dopo è necessario impostare il tempo di tenuta dei diversi fotogrammi e vedere come funzionano meglio. Decidere il numero di intercalazioni e iniziare a completare l’animazione.
Disegnare l’intercalazione è importante anche per quei fotogrammi che necessitano di una posa esagerata, ad esempio in una rana che salta la posa quando il personaggio atterra, dovrebbe essere molto gommosa e va utilizzata una dinamica fluida.
Se ogni parte dell’animazione funziona, possiamo ripulire tutte le pose. In questa fase è possibile scegliere un pennello artistico preferito sfruttando la possibilità di scegliere un doppio pennello o una texture.
Bisogna ricordare di mantenere pulito lo spazio di lavoro, etichettare e nominare i livelli.
Bisogna anche controllare gli archi, per questo test si trova un punto stabile, non una parte del personaggio che ha un’animazione secondaria come capelli o la coda, gli archi di questo tipo si eseguono dopo quelli principali. Alla fine si passa alla colorazione, un metodo interessante in Photoshop è usare lo strumento lazzo per selezionare tutta l’area, per poi riuscire a colorare il personaggio senza uscire dai margini. Quando siamo soddisfatti di tutta la parte dell’animazione, possiamo considerare la scena completata e possiamo renderizzare l’animazione finale. Nell’esportazione possiamo suddividere i livelli nelle apposite cartelle per passare alla composizione finale. la gestione delle cartelle dovrebbe essere chiara e suddivisa tra l’animazione della linea del personaggio e la colorazione.

segui il link

No Comments

Post A Comment