Dalla bozza all’animazione finale

From Draft to final Animation. Like a thought from rough become fine, even the animation process works in the same way."draft became final" #creativecocco#creative #creativity #animation #2d #2danimation #framebyframe #digitalart #paperless #pipeline #freelance #video #videoanimation #motiongraphics #motion #design #drawing #anime

Gepostet von Creativecocco am Samstag, 29. Februar 2020

Dalla bozza all’animazione finale.
Come un pensiero che da grossolano diventa sottile, anche il processo di animazione funziona allo stesso modo.
Dalla bozza l’animatore passa ad un processo di finalizzazione.
Le tecniche sono varie, nel caso di questa animazione sono partita dall’illustrazione di base, data dall’artista professionista: Gwendal le bec, che ha lavorato per il The New York Times, The Guardian, Le Monde a tante altre importante testate.
Sono partita dalle pose chiave di un elemento, in questo caso di uno dei gabbiani sullo sfondo. Ho iniziato dallo studio del movimento del volo. Ho fatto ricerche e piccoli test per fare quello che in gergo tecnico si chiama lo studio sul movimento. Ho disegnato le quattro principale pose chiavi in principio abbozzate. Una volta attestato il funzionamento della bozza di animazione sono passata a disegnare le intercalazioni. Per lo stile richiesto e il mood dell’illustrazione ho visto che su foglio macchina (quella parte tecnica che definisce le tempistiche dei fotogrammi) funzionava il passo a quattro.
Sono poi passata ad animare gli altri elementi di scena, prima gli altri elementi di sfondo e poi quelli in primo piano.
Ho diviso l’illustrazione principale in modo da poter animare separatamente gli elementi.
Sono partita dal movimento del ciclo della pedalata. L’ho studiata in modo da far coincidere il primo e l’ultimo fotogramma, per restituire quella sensazione di continuità. In animazione questo viene definito ciclo o loop. Ho poi animato i capelli della protagonista che svolazzano al vento. Questi elementi più fluttuanti, che hanno una diversa reazione fisica nella realtà come per esempio i capelli per gli esseri umani, il pelo o le code negli animali, lo svolazzare di tessuti etc. vengono chiamati di azione secondaria, con una dinamica differente.
Ho poi animato i cosiddetti props, od oggetti di scena in questo caso la bicicletta, con la stessa logica del ciclo per le ruote.
Dopo aver fatto tutte le pose chiavi, le intercalazioni sono passata al clean up. questa fase è così chiamata, perché va a ripulire tutte le imperfezioni o le sbavature del tratto per poi passare alla fase della colorazione. Infine ho riunito tutti i livelli, i vari simboli e istanze di simbolo o le così dette composizioni sullo stage e nella linea temporale. Arrivando ad avere l’animazione 2d compositata e pronta per essere esportata.

No Comments

Post A Comment